Foto

Incomprensioni generazionali, di Giovanni Torresan
Nella categoria Angolo della critica è vietato votare.

Incomprensioni generazionali

di Giovanni Torresan, in  Angolo della critica

Incomprensioni generazionali

Inviata il 15/10/2015, vista 444 volte.

Dati tecnici:
FUJIFILM X100S
Apertura: f/5.6
Esposizione: 1/125 sec.
Lunghezza focale: 23 mm
ISO: 200
Flash: Off

Laboratorio fotografico:
L'autore non autorizza la rielaborazione della foto.

Condividi:  

Commenti

10 commenti

Per inviare un commento esegui il login,  oppure se non sei iscritto iscriviti ora.

Jack_Vance

#10 del 29/10/2015

Indipendentemente da tutto? Bella il taglio,il B&N, il messaggio....;);););)

Jack_Vance

scintilla

#9 del 27/10/2015
Punteggio commenti: +15

Ciao Giovannone, come mio solito ho dato un occhiata alla tua gallery prima di commentare e poi mi sono soffermato a guardare attentamente il tuo scatto. Sicuramente distante dallo stile che ci proponi nella raccolta di fotografie che hai postato fino ad oggi. Tutta la dovizia di attenti particolari, di composizioni precise e simmetriche, di figure metafisiche spariscono completamente in questo tuo scatto. Una foto “non calcolata” frutto di un momento e di una situazione. E’ con queste premesse che ti dico cosa ne penso personalmente. Il primo impatto è di una foto “datata” con un richiamo ad una situazione che si può trovare in quelle isolate cascine dei paesi dell’ est (non lo sarà sicuramente), di quelle feste che erano (sono) un raro momento di svago e gioia; magari in un periodo di guerra. Una fotografia di reportage, testimonianza di un momento di relax in un mare di incertezze. Poi però il “primo impatto” diventa osservazione e purtroppo queste idee si affievoliscono, lasciandomi intravedere una situazione ben migliore. Soprattutto la cura degli abiti e le espressioni “rilassate” delle persone intorno, mi suggeriscono una festa domenicale in campagna. Questa analisi mi serve per giustificare alcune osservazioni compositive che vorrei farti, e che in parte si legano anche al titolo che hai voluto dare. Nel primo contesto alcuni dettagli sarebbero stati “più” giustificabili, mentre nel tuo riesco a comprenderli meno. Le mani che entrano appena, se pur per te significative, entrano troppo “appena”. Per dargli valore avrebbero dovuto essere sicuramente più incluse, più predominanti nel contesto. Appena accennate, sembrano monche e sono più di disturbo che di interesse. Il viso dell’ uomo a dx è completamente scuro, in ombra; non un dettaglio piacevole ( anche perché i tratti somatici dell’ uomo non sono tipicamente africani). Sul fatto che l’ immagine risulti completamente “storta” non ho molto da dire, a me non piace; ma d’ altra parte non ho scattato io, la foto è la tua e la scelta altrettanto. Se fosse dritta, sarebbe un’ altra foto. Riallacciandomi ad una discussione avuta in un forum qui su FT, vorrei analizzare il connubio IMMAGINE/TITOLO. Se partissi da una analisi della sola immagine, senza indicazioni esterne ad essa, difficilmente arriverei a pensare che tra la ragazza e gli adulti ci siano delle incomprensioni generazionali, nulla mi porterebbe a pensarlo. L’ espressione imbronciata potrebbe indicare pressoché qualsiasi cosa, dalla rottura con il fidanzatino, alla litigata con le amiche. Il fatto che con il titolo mi guidi verso una lettura (quella corretta) è troppo importante. E’ una scelta autorale dalla quale non posso prescindere per ricavare “il meglio” da questa fotografia. Senza, dovrei navigare a vista. Anticiparti le mie scuse è una prassi che ritengo fondamentale se con la mia visione dello scatto ho urtato la tua sensibilità. Ciao Carlo.

scintilla

(utente eliminato)

#8 del 26/10/2015

anche da me! *clap**bye*

inimis

#7 del 25/10/2015
Punteggio commenti: +271

Complimenti per la vetrina! *bye*

inimis

(utente eliminato)

#6 del 16/10/2015

Concordo con l'autore, anzi....pensavo che bello sarebbe stato se ce ne fossero state ancora di più,di mani gesticolanti, ad incorniciare l'espressione col broncio della pischellina.....! Complimenti, Giò *clap**bye*

autore

#5 del 16/10/2015

Grazie a tutti del passaggio, @ MacLeod in questo caso sono in disaccordo con te, per me le mani innescano un fuori campo che aiutano ancora di più ad allontanare la ragazza dal "mondo adulto"....però come ben sai leggere un'immagine non è come leggere uno scritto, ogni individuo volente o nolente ci mette del personale. Buona giornata a tutti.

MacLeod

#4 del 16/10/2015
Punteggio commenti: +54

Ecco che, questa volta, avrei tagliato via la mano gesticolante a sinistra...per rendere ancor più protagonista la splendida figura della ragazza;);)

MacLeod

inimis

#3 del 16/10/2015
Punteggio commenti: +271

Bel lavoro nel far risaltare con i toni e la pdc ridotta la ragazza nel contesto. Le mie note riguardano il soggetto a destra forse troppo scuro e il pezzo di collo dietro la ragazza, *bye**bye*

inimis

mondiweb

#2 del 15/10/2015
Punteggio commenti: +22

ho colto indifferenza e preoccupazione nella ragazza in mezzo agli adulti ... mi piace il bianco e nero e mi piace la lettura di nicomat. ciao Diego

mondiweb

nicomat

#1 del 15/10/2015
Punteggio commenti: +67

Il bianco e nero in questo caso è ideale per esprimere il disagio della ragazzina nei confronti di un mondo adulto che lei ritiene non possa capirla. D'effetto il mosso delle mani (paterne?) che la stanno indicando in contrasto con alcuni adulti presenti ma totalmente estranei alla scena con la loro indifferenza. Anche la ripresa angolata contribuisce ad un risultato credibile. Bella la luce sul soggetto e buoa la qualità dell'immagine. Mio pensiero. Ciao

nicomat


Guarda le migliori foto  |  Torna alla homepage

La redazione informa

BUTTERFLY ONLUS

Utente del mese

scintilla
scintilla

In linea ci sono

Ospiti: 10
Utenti: 0

Archivio
concorsi