Foto

Prima visione
 Punteggio:Dai prima il tuo voto! 
Login per votare.

Prima visione

di MauroT, in  Persone

Stazione Mediopadana (RE)

Inviata il 30/12/2019, vista 148 volte.

Dati tecnici:
NIKON CORPORATION NIKON D5100
Apertura: f/2.8
Esposizione: 1/30 sec.
Lunghezza focale: 35 mm
ISO: 400

Laboratorio fotografico:
L'autore autorizza la rielaborazione della foto.

Condividi:  

Commenti

8 commenti

Per inviare un commento esegui il login,  oppure se non sei iscritto iscriviti ora.

boborla

#8 del 06/01/2020

Grandioso, sembra davvero il fotogramma di un film d'autore

boborla

giordano349

#7 del 05/01/2020

Un bello scatto Mauro, complimenti e buon 2020*bye*

giordano349

moderatore

#6 del 05/01/2020
Punteggio commenti: +22

Amici di FotoTue, questa settimana la vetrina della foto della settimana dal 29 dicembre al 4 gennaio è stata assegnata a “prima visione” di MauroT. Come già accaduto in passato la lettura di questa foto sarà duplice, una mia di carattere tecnico ed una del mio compagno Marco. Una linea continua dividerà le due letture. Prima visione: il titolo ed ancor più il formato wide screen, ci fanno subito entrare nel mondo del cinema. All’interno del frame altri tre schermi, due parziali ed un al centro dove l’autore, con arguzia compositiva, ci vuol fare credere che guardi il vecchio. Tre frammenti di vita… reale! Ma la scritta ammiccante sopra l’uomo ci parla di cinema, quindi di recitazione, di finzione. Mauro è stato molto bravo a giustapporre questi elementi peculiari che, posti in essere nel frame, conducono su tante piste interpretative che esplorerà Marco. Mi stupisco del fatto che, malgrado io sia un pignolo attento alla tecnica ed alla resa finale della foto, abbia scelto una foto che di certo non è perfetta. Ha diverse cosucce che potevano essere migliori e tuttavia ha raggiunto uno standard sufficiente per veicolare un messaggio o meglio narrare una piccola storia.
_________________________________________________________________

Per chi ha una certa età e legge che in quest’anno di celebrazioni si ricorda il Maestro Federico Fellini, nel centenario della nascita, non sfugge il ricordo di una delle rare incursioni del poeta visivo di Rimini nel mondo della pubblicità televisiva che ambientò uno dei suoi 5 rarissimi spot all’interno di un treno, in cui un’annoiata passeggera cambiava “canale” (l’immagine visibile dal finestrino) con un telecomando . . . . https://youtu.be/kc-RMLR8sGw. Ora, non me ne vogliano i riminesi e gli esegeti del grande maestro di 8 e ½ ma devo dire che la foto di MauroT è a suo modo speculare dello spot di Fellini. La prima visione del nostro personaggio, stavolta, non è dall’interno del treno eletto a metafora del sogno della vita che scorre, ma dall’esterno del treno, i cui finestrini possono essere interpretati come altrettanti fotogrammi da cui spiare una vita diversa da un finestrino all’altro. E qui MauroT si supera perché dopo aver citato Fellini in modo sublime e subliminale, cita anche Alfred Hitchcock e la sua indimenticabile “Finestra sul Cortile” con il James Stewart spione e coinvolto suo malgrado in un omicidio. Caro Mauro, grazie! Questa più che una prima è una primissima visione perché dici senza dire e lasci immaginare a tutti noi, una storia nella storia: chissà cosa guarda “l’uomo che guarda” (altra citazione cinefila pensando al grande regista polacco Kieslowski, al suo Decalogo e suoi tre colori). A ciascuno di noi, la sua personalissima interpretazione di una foto poetica dai molti livelli.
_________________________________________________________________
Dopo questa lettura colta ma non seriosa di Marco non mi resta che fare anche io i complimenti a MauroT per le sue foto e per quanto sta dando alla nostra comunità.Lodovico

scaraluca

Staff

#5 del 31/12/2019
Punteggio commenti: +5

Come mai in stazione? :D:D:D

scaraluca

Mynd

#4 del 31/12/2019
Punteggio commenti: +5

bellissima, il fermo immagine di un film che si ripete magicamente ogni giorno, uno scorcio di vita che invita alla riflessione. ;););) un sereno 2020 Mauro

Mynd

Klizio

Vice Amministratore

#3 del 31/12/2019
Punteggio commenti: +56

Stupenda ! Non finisci mai di stupirmi . Lo smart cinema ha immobilizzato questo signore. Una scena surreale e poetica .. felliniana. Composizione di grande armonia in un prevalente bicolore che rende il tutto l' insieme molto bello. Complimenti

Klizio

inimis

Staff

#2 del 30/12/2019
Punteggio commenti: +402

Bella situazione colta, bravo a vederla, *bye**bye*

inimis

oltre

#1 del 30/12/2019
Punteggio commenti: +26

Una stasi del movimento, scene separate e statiche e lui che osserva forse chiedendosi “ sono fotogrammi di scene che si ripetono ad ogni passaggio o ci sarà qualcosa di diverso alla prossima stasi? “ ….proiettando in ciò che vede la sua vita vissuta e quella ancora da vivere. Gran bella immagine

oltre


Guarda le migliori foto  |  Torna alla homepage

La redazione informa

Per info puoi contattarci a: info@fototue.it oppure fotoklizio@gmail.com


FONTE DI VITA ONLUS

Utente del mese

MauroT
MauroT

In linea ci sono

Ospiti: 13
Utenti: 0

Archivio
concorsi