Foto

"Sa friscura"
 Punteggio:Dai prima il tuo voto! 
Login per votare.

"Sa friscura"

di Klizio, in  Persone

Due Signore di Oliena, nell' usuale vestiario sardo.
Non ingannino le espressioni così austere... davanti alla fotocamera sono state educate a non sorridere.
Come da immemore consuetudine nelle sere d' estate la gente del vicinato si incontra e prende il fresco (altro che social media)

Inviata il 17/10/2019, vista 119 volte.

Dati tecnici:
Canon EOS 6D
Apertura: f/4.5
Esposizione: 1/100 sec.
Lunghezza focale: 40 mm
ISO: 100
Flash: On

Laboratorio fotografico:
L'autore autorizza la rielaborazione della foto.

Condividi:  

Commenti

7 commenti

Per inviare un commento esegui il login,  oppure se non sei iscritto iscriviti ora.

autore

#7 del 20/10/2019
Punteggio commenti: +37

Grazie di cuore a tutti. Una foto che tengo tra le mie più care. Consiglio: non rubate MAI i ritratti a queste persone, la loro identitá è un loro orgoglio .. non sono maschere di carnevale. Meglio fare conoscenza e dopo chiedere il permesso per qualche scatto. A me ne hanno concessi 5. *bye*

inimis

Staff

#6 del 19/10/2019
Punteggio commenti: +398

Molto ben fatta, la sedia vuota fa pensare ad una terza persona venuta a mancare, *bye**bye*

inimis

oltre

#5 del 18/10/2019
Punteggio commenti: +24

Attentissime nello scrutare il fotografo..... per poi farne oggetto di conversazione .Splendida la raffigurazione delle due persone , con la sedia vuota che “vivacizza” la scena Tecnicamente notevole

oltre

artù

#4 del 18/10/2019
Punteggio commenti: +39

un bel doppio ritratto di vita vissuta ;)*bye*

artù

taylor

#3 del 18/10/2019
Punteggio commenti: +36

Foto di altri tempi che rende la fierezza delle donne sarde. Belli i toni dello sfondo in particolare a ricordare l'attualita' ed il senso di mistero della sedia vuota..

taylor

lodovico

Staff

#2 del 18/10/2019
Punteggio commenti: +15

"Chiamiamole tzia Grassia e tzia Annica, due archetipi della donna sarda in età, magari vedova, come sembrano suggerire i vestiti. Una, tzia Grassia, bella paciosa e robusta (e con evidenti problemi di ritenzione venosa alle gambe), che tuttavia non le impedisce di sfoggiare un enigmatico e leonardesco sorriso fatto con gli occhi! Tzia Annica, segaligna ma forte, di quelle inossidabili, ti guarda dritto e promana fierezza. La scriminatura dei capelli al centro, una consuetudine fra le donne sarde, rende Annica una figura davvero interessante. Il "punctum", forse non voluto di questa foto è la terza sedia vuota. Potevi tagliare la foto in un quadrato escludendola e non ci sarebbe stato nulla da dire. Ma l'hai lasciata... Le interpretazioni possono essere molteplici... Semplicemente la terza comare si è assentata per un bisognino o portare una menta fresca... Però quella sedia vuota resta importante. Rende meno asettica e posata la composizione. Costituisce in qualche modo un aggancio verso il mondo fuori dal frame... paradossalmente, pur essendo un oggetto inanimato, rende la tua proposta più viva!" Ti scrissi queste parole più di due anni fa.... Da allora di acqua sotto i ponti, fotograficamente parlano, per te ne è passata tanta ma questa resta sempre una gran bella prova! Un saluto

lodovico

Max

#1 del 18/10/2019
Punteggio commenti: +66

Un biritratto magnifico. Vero, posa austera e sguardi serii quasi severi. Ricorda molto il genere ritrattistico del secolo scorso con un vezzo narrativo moderno in quella sedia lasciata vuota. Pulita e ben trattata in tutti i toni.

Max


Guarda le migliori foto  |  Torna alla homepage

La redazione informa

Per info puoi contattarci a: info@fototue.it oppure fotoklizio@gmail.com


FONTE DI VITA ONLUS

Utente del mese

carlabresciano
carlabresciano

In linea ci sono

Ospiti: 26
Utenti: 1

Archivio
concorsi