Foto

Franja img.07
 Punteggio:Dai prima il tuo voto! 
Login per votare.

Franja img.07

di Yanez, in  Reportage

Ospedale segreto partigiano.Slovenia.

Inviata il 23/07/2019, vista 155 volte.

Dati tecnici:
FUJIFILM X-E1
Apertura: f/5.6
Esposizione: 2/15 sec.
Lunghezza focale: 15 mm
ISO: 1600
Flash: Off

Laboratorio fotografico:
L'autore non autorizza la rielaborazione della foto.

Condividi:  

Commenti

6 commenti

Per inviare un commento esegui il login,  oppure se non sei iscritto iscriviti ora.

Klizio

#6 del 23/07/2019
Punteggio commenti: +84

La fotografia deve essere anche testimonianza visiva. Davvero bellissima la tua spiegazione e per le prossime ... sarebbe bello se inserissi la didascalia direttamente nell'edit della foto. Colpiscono questi letti di legno, con dietro una storia di incredibile valore solidaristico. Tienili cari questi scatti !

Klizio

Max

#5 del 23/07/2019
Punteggio commenti: +101

Grazie a te Sergio. La storia si impara anche così e con questi documenti fotografici è ancora più avvincente ed appassionante ;)*bye*

Max

autore

#4 del 23/07/2019
Punteggio commenti: +125

Grazie Inimis per il graditissimo commento.*bye*

autore

#3 del 23/07/2019
Punteggio commenti: +125

Ciao Max,graditissimo il tuo commento.Un luogo interessante ed emozionante ed anche difficile da raggiungere.Ho altre foto che posterò avanti.Aggiungo qualche descrizione più dettagliata. L'ospedale partigiano Franja (in sloveno partizanska bolnica Franja) era un ospedale segreto attivo durante la seconda guerra mondiale a Novacchi di Sotto, vicino Circhina, nella Slovenia occidentale. Fu gestito dai partigiani sloveni dal dicembre 1943 alla fine della guerra, all'interno di un vasto movimento organizzato di resistenza alle forze di occupazione nazifasciste. I feriti che vi erano curati erano soldati appartenenti sia alle Forze Alleate, sia alle Potenze dell'Asse. La Wehrmacht tentò in più occasioni di scoprire la posizione dell'ospedale, senza successo.(Wikipedia).L'ospedale prese il nome dalla Dottoressa Franja Bojc Bidovec che lo diresse nel periodo più critico salvando la vita di centinaia di persone in condizioni che oggi sembrano impossibili.I feriti che giungevano qui,bendati per impedire loro di riconoscere il luogo, erano curati allo stesso modo indipendentemente dalla loro nazionalità,fossero anche i stessi nemici.Le strutture originali sono state distrutte recentemente da una terribile alluvione ma sono state ricostruite con certosina precisione esattamente come erano. Ciao!

Max

#2 del 23/07/2019
Punteggio commenti: +101

Uno splendido documento testimone della storia che dovrebbe essere sempre ricordata anche attraverso queste immagini. Bravo Sergio *bye*

Max

inimis

Staff

#1 del 23/07/2019
Punteggio commenti: +429

Interessante documento, ben gestita la luce, *bye**bye*

inimis


Guarda le migliori foto  |  Torna alla homepage

La redazione informa

Per info puoi contattarci a: info@fototue.it oppure fotoklizio@gmail.com


FPschool



FONTE DI VITA ONLUS

In linea ci sono

Ospiti: 26
Utenti: 0

Archivio
concorsi