Foto

a momentary lapse of reason
 Punteggio:Dai prima il tuo voto! 
Login per votare.

a momentary lapse of reason

di lodovico, in  Reportage

leggere la descrizione nel primo commento... qui non ci sta!

Inviata il 16/07/2019, vista 187 volte.

Dati tecnici:
Canon EOS 20D
Apertura: f/5.6
Esposizione: 1/40 sec.
Lunghezza focale: 130 mm
ISO: 100
Flash: Off

Laboratorio fotografico:
L'autore non autorizza la rielaborazione della foto.

Condividi:  

Commenti

9 commenti

Per inviare un commento esegui il login,  oppure se non sei iscritto iscriviti ora.

autore

#9 del 17/07/2019
Punteggio commenti: +31

Grazie a tutti coloro che sono intervenuti. Nina, scrivo, per diletto, da sempre ma non sono uno scrittore. Un saluto a tutti!

selenina

#8 del 16/07/2019
Punteggio commenti: +286

Hai la carriera assicurata, giornalista-scrittore (forse lo sei già?) Grazie per il racconto e per l'ottima immagine che ne hai ricavato.*bye*

selenina

nonsolopane

#7 del 16/07/2019
Punteggio commenti: +180

Questo è uno di quei momenti in cui ognuno di noi vorrebbe esser presente. Ottimo lo scatto, ottima la descrizione

nonsolopane

Max

#6 del 16/07/2019
Punteggio commenti: +101

Un momento di vero fotogiornalismo con tanto di racconto sia visivo che romanzato. Immagine per me straordinaria per attimo colto e storia. Magnifico il piedino che ancora lambisce l'acqua. Grande scatto Lodo. *bye*

Max

oltre

#5 del 16/07/2019
Punteggio commenti: +33

Hai raffigurato , nonostante le difficoltà dello scatto, tutta la violenta determinazione della persona nell' affrontare il vigile. “Realisticamente” notevole. Complimenti PS Notevole anche la dettagliata ed avvincente descrizione dell' episodio

oltre

autore

#4 del 16/07/2019
Punteggio commenti: +31

Grazie Filippo e Simone per l'attenzione e l'apprezzamento. Un saluto

inimis

Staff

#3 del 16/07/2019
Punteggio commenti: +405

Molto interessante la foto, inusuale un uomo col piede nella fontana, bravissimo per essere riuscito a farla così bene nonostante le condizioni avverse, *bye**bye*

inimis

Buonaluce

#2 del 16/07/2019
Punteggio commenti: +6

sembra una pagina di Bukowski, storie di ordinaria follia!

Buonaluce

autore

#1 del 16/07/2019
Punteggio commenti: +31

Roma, Fontana di Trevi, metà dicembre ore 12. La storica piazza è come al solito gremita di turisti ed un incessante brusio di migliaia di voci si leva nell’aria. La giornata è tipicamente invernale: è umida e fa piuttosto freddo anche se un pallido sole ogni tanto compare fra le nuvole. Di solito evito di girare per Roma nelle ore di punta in luoghi così affollati e turistici. Tuttavia il giorno sono in compagnia di un gruppo di amici fotoamatori per un raduno. Ho con me la mia fida 20d con il 70/200 montato. Vorrei cambiare l’ottica giacché, con tutta quella folla, il range di focali dello zoom serve davvero a poco. Intravvedo un piccolo spazio in basso proprio al lato destro del bordo della fontana. Mi faccio spazio fra la folla brandendo la mole del 70/200 a guisa di sfollagente. Malgrado questo ci si muove appena tanta è la calca! Con molta fatica ho quasi raggiunto il mio agognato angolo dove potrò cambiare l’ottica con relativa tranquillità. Improvvisamente il livello del brusio aumenta e inizia un vorticoso movimento di corpi che si spingono e strattonano. Io che stavo sul bordo della vasca quasi finisco in acqua con la fotocamera! Tento di voltarmi verso il centro della fontana dove la folla si è miracolosamente aperta mentre un uomo di notevole stazza percorre questo spazio come un moderno Mosè. Nonostante il freddo pungente indossa solo una maglietta a maniche corte e dei pantaloni di tela. L’espressione è piuttosto allucinata e la testa rasata dove spuntano delle croci rende l’uomo potenzialmente pericoloso. Giunto al bordo della vasca si rimbocca i calzoni all’altezza delle ginocchia e senza levarsi le scarpe entra in acqua! Inizia a raccogliere le monetine che tradizionalmente i turisti lanciano in segno propiziatorio. Nel frattempo un vigile urbano ha raggiunto il bordo della fontana e la folla improvvisamente tace. E’ un momento irreale. Si ode solo il rumore dell’acqua ed i richiami del vigile al pescatore di monete. Vorrei scattare qualche foto ma una selva di gambe e braccia mi si para davanti come una foresta impenetrabile. Il pescatore folle nel frattempo continua la sua opera incurante delle esortazioni del vigile che, con molto tatto, gli chiede di smettere. Finalmente, essendomi accovacciato, trovo un pertugio fra le gambe di uno spilungone tedesco… essere bassi qualche volta serve! Improvvisamente l’uomo si volta verso il vigile con uno sguardo cattivo ed inizia ad insultarlo in modo pesante. Il vigile non reagisce ma l’uomo incalza e gli si avvicina sempre più minaccioso. La tensione è alle stelle ed il silenzio è totale. Il vigile continua a parlargli in modo gioviale e il tono dell’uomo cambia registro. Passa dagli insulti al racconto delle sue tribolazioni che sono tante e vere, come avrò modo di sapere più tardi. Il siparietto continua per qualche minuto ma la tensione è ormai calata e l’uomo, che è uscito dalla vasca, viene accompagnato in un bar per prendere qualcosa di caldo. La folla si rimette in moto ed il solito vociare copre lentamente lo scroscio della fontana. La foto che vedete, l’unica salvabile, documenta l’attimo di maggiore tensione, quando l’uomo si scaglia contro il vigile. Insomma, non fu lo scoop dell’anno. Tuttavia per me resta una delle foto più strane e matte che abbia avuto modo di scattare.


Guarda le migliori foto  |  Torna alla homepage

La redazione informa

Per info puoi contattarci a: info@fototue.it oppure fotoklizio@gmail.com


FPschool



FONTE DI VITA ONLUS

In linea ci sono

Ospiti: 19
Utenti: 0

Archivio
concorsi