Foto

Aimal
 Punteggio:Dai prima il tuo voto! 
Login per votare.

Aimal

di lodovico, in  Persone

Aimal, è un rifugiato afghano pashtun al quale sto dando una mano.

Inviata il 01/07/2019, vista 135 volte.

Dati tecnici:
Canon EOS 5D Mark II
Apertura: f/4
Esposizione: 1/30 sec.
Lunghezza focale: 170 mm
ISO: 200
Flash: On

Laboratorio fotografico:
L'autore non autorizza la rielaborazione della foto.

Condividi:  

Commenti

11 commenti

Per inviare un commento esegui il login,  oppure se non sei iscritto iscriviti ora.

autore

#11 del 02/07/2019
Punteggio commenti: +31

Grazie Alfonso, Faby ed Elio per la vostra attenzione. Un saluto

aquarios58

#10 del 01/07/2019
Punteggio commenti: +76

Oltre allo splendido ritratto il plauso va a te *acept**clap**bye*

aquarios58

-Faby-

#9 del 01/07/2019
Punteggio commenti: +26

Quando si dice che un ritratto deve saper parlare al cuore di chi osserva beh, è difficile spesso arrivare ad una tale empatia, ma questi occhi,questo sorriso dolce trattenuto a stento in un espressione composta, raccontano,raccontano tanto. Ci parlano di emozioni forti vissute in prima persona e di sentimenti altrettanto forti offerti e regalati a chi li sa ben vivere. E tu Lodo, senza dubbio hai un cuore in grado di riempirsi di sentimenti così intensi. Diretto e semplice ,eppure fortissimo. Ottimo *bye*

-Faby-

taylor

#8 del 01/07/2019
Punteggio commenti: +48

Molto espressivo il bianconero. Forse il taglio al mite sulla destra come piccolo neo, ma il volto è la foto..;)*bye*

taylor

autore

#7 del 01/07/2019
Punteggio commenti: +31

Ancora grazie per il passaggio ed i vostri contributi. Gianluca, non è (solo) questione di buon cuore. Thomas, Aimal e ancor di più Maher che insieme al mio compagno di vita Marco abbiamo adottato come figlio dell'anima, visto che non ci è stato concesso di averne uno "legale", rappresentano un progetto esistenziale di apertura, aiuto e comprensione verso chi ha avuto meno fortuna di noi. Sono cresciuto in una famiglia tutto sommato laica seppur permeata dei tradizionali valori cristiani. Non ho il dono della fede per quanto abbia un rispetto immenso di alcuni sacerdoti ed uomini di fede. I valori di ospitalità, condivisione e fratellanza travalicano le religioni ed i popoli. Sono un patrimonio dell'Umanità... ma pare che di questi tempi tendiamo a dimenticarlo con una certa facilità in nome della misera ristrettezza di un confine fisico e del personale benessere materiale. Invece basterebbe così poco... a volte anche solo donare un sorriso e fermarsi ad ascoltare! Ok, mi fermo qui e scusate lo sfogo!

Gi.Esse.

#6 del 01/07/2019
Punteggio commenti: +108

C'è chi negli occhi riesce a vedere se un ragazzo è minorenne, io invece vedo in questo ragazzo una gran brava persona... ottimo ritratto! ;)*bye*

Gi.Esse.

Max

#5 del 01/07/2019
Punteggio commenti: +101

Ritratto incantevole per l'espressione che ci regala. Uno sguardo che ha da raccontare e lo fa con dolcezza e garbo. Ti restituisce riconoscenza per quello che stai facendo per lui e te lo dimostra con quel sorriso ampio e sincero. Un signor ritratto *bye*

Max

Gianluca.Riefolo

#4 del 01/07/2019

Hai il cuore nobile tu nell'aiutare il prossimo. Aimal è di una dolcezza disarmante, il suo sguardo parla chiaro, persona che ha sofferto ma che con orgoglio si è riuscito adalzare. Tecnicamente solo un po' più d'aria a dx ma lo sguardo arriva tutto ;)

Gianluca.Riefolo

autore

#3 del 01/07/2019
Punteggio commenti: +31

Grazie Simone e Nina. Raccontare la storia di Aimal sarebbe lungo e forse qui neppure del tutto sicuro per lui. Aimal è un ragazzone di un metro e novanta per cento chili. Presenza intimidatrice quanto invece lui sia tranquillo e dolce di carattere. In Afghanistan, otto anni fa, era una delle guardie del corpo del presidente Karzai. Era stato formato ed addestrato dalle truppe americane e per i talebani questa era la sua colpa! Senza entrare nei particolari vi posso dire che è dovuto fuggire per salvare la sua vita e quella dei suoi cari. Per sei anni ha vagato a piedi fino a giungere, con tante peripezie ed anche un poco di fortuna, nel nord Europa dove però è stato preso letteralmente a calci in faccia! In Italia due anni fa ha ottenuto il riconoscimento di rifugiato... ma la sua vita è altrove. In Austria dove si è sposato con una cittadina austrica di origini afghane. Io lo sto aiutando a ricostruire la complessa situazione burocratica di documenti e visti per poter chiedere un permanente permesso di soggiorno austriaco. Un saluto

selenina

#2 del 01/07/2019
Punteggio commenti: +286

Fai benissimo a dare una mano, Aimal merita, il suo viso è quello del bravo ragazzo.

selenina

inimis

Staff

#1 del 01/07/2019
Punteggio commenti: +406

Bel ritratto, volto rassicurante, dall'immagine si direbbe una gran brava persona, *bye**bye*

inimis


Guarda le migliori foto  |  Torna alla homepage

La redazione informa

Per info puoi contattarci a: info@fototue.it oppure fotoklizio@gmail.com


FPschool



FONTE DI VITA ONLUS

In linea ci sono

Ospiti: 28
Utenti: 2

Archivio
concorsi