Forum

Homepage del forum Fototue - Presentazioni Utente del mese di Marzo 2020: Yanez

Utente del mese di Marzo 2020: Yanez

Klizio

#1 04/03/2020, 18:02
Punteggio commenti: +84

Permalink

4404 commenti scritti, 2566 valutazioni espresse, utilità commenti +119, è iscritto dal 22/09/2013.
Sergio (Yanez) non è un utente qualunque, è l’esempio per tutti dello spirito di partecipazione e dell’amore per la condivisione.
Con poche parole Sergio sa farci sempre capire di aver compreso i nostri scatti, sa entrare nelle nostre foto in punta di piedi e con garbo. Mai una parola fuori posto, mai un accenno di turbativa. E’ uno dei pochi utenti storici di FotoTue che ancora oggi portano avanti la nostra Community. A nome di tutto lo Staff gli stringo la mano e gli dico: Grazie .
Lo stile sobrio e la signorilità dei suoi commenti trovano equipollenza nelle sue fotografie.
La sua è una costante e leggera osservazione del mondo, del suo mondo, della sua città, del suo mare, delle persone, strade, porti …la sua fotografia è un gesto d’amore e stupore verso tutto.
Fotografa perché ama osservare, come ad esempio si può notare da queste sue ultime proposte:
La Ritirata
Grado img 32
izola slovenia img 03
exit
Il cagnetto solitario davanti ad un muro di gatti (nel murales); ancora un cagnetto sconsolato davanti ad una freccia sul pavimento che dal mare in burrasca indica la via di uscita verso una scala; una giostra solitaria in un parco giochi desolato in un bn che esprime tutto il suo stato d’animo; uno squalo (ancora un murales) pronto a fagocitare un passante che poco a poco si avvicina.
Basta prendere le sue foto e descriverle, semplicemente raccontarle per ciò che in esse si vede, per capire la sua capacità di linguaggio e composizione. Nessuna forzatura, mai, nei toni, nei colori: la sua costante è la naturalezza e la volontà di rendere fotograficamente e realisticamente il suo mondo, per come lo vedono i suoi occhi.
Sergio è già stato utente del mese nel febbraio 2019 e prima ancora nel mese di giugno 2017.
A tal riguardo voglio precisare, per i nuovi utenti, che il titolo di UDM non è “usa e getta”, ma è un modo per rendere il giusto merito a chi, come Sergio, contribuisce con le sue foto e i suoi commenti alla vita della Community, per cui è sempre possibile che il titolo venga attribuito più di una volta.
Ciò detto, questo è uno stralcio del post con il quale Sergio si descrisse nel giugno 2017:
“Sono nato nel 1946 ed ho iniziato a fotografare a 10 anni con la Ferrania Condor 1 di mio padre. La mia prima macchina a 13 anni, una Eura Ferrania. La vera passione per la fotografia è però maturata quando avevo 30 anni con una macchina a soffietto 6x6 sviluppando e stampando le mie foto in bn. Amo le street, tanti i fotografi del passato che mi hanno ispirato ma in particolare prediligo Josef Koudelka. Anche se dispongo di Nikon digitali continuo spesso a fotografare a pellicola con le mie vecchie macchine, anche quelle più elementari” .
Partendo da questa tua presentazione, Sergio, ci piacerebbe dialogare ancora una volta con te, se lo vorrai, per entrare meglio in simbiosi con il tuo mondo e la tua fotografia.
1. La pellicola, la post produzione, la stampa. Ci vuoi raccontare meglio di quegli anni, dei tuoi 30 anni e il tuo rapporto con la “macchina a soffietto” ?
2. Nell’intervista rilasciata in esclusiva a FotoTue (da più di un mese nella nostra Home) Sandro Iovine afferma: “ 50 anni fa era necessario riflettere di più (c’erano tempi di attesa tra la produzione dell’immagine e la sua fruizione), oggi tutto questo è scomparso, c’è una immediatezza tra la produzione dell’immagine, fruizione e condivisione; se tutto questo sia un bene non lo so, non sta a me dirlo, sarà il tempo a chiarirci un po’ le idee, forse, di fatto la differenza fondamentale ritengo che sia nella velocità e nelle sue conseguenze, ovvero una maggiore difficoltà, se non una assenza, di riflessione sull’immagine stessa ”. Cosa ne pensi ? Secondo te la fotografia analogica costringeva a riflettere di più rispetto a ciò che invece ci consente di fare la fotografia digitale ?
3. Josef Koudelka perché? Cosa ti ha insegnato e cosa ti ispira nella sua fotografia ?
4. Parliamo del tuo mondo. I tuoi posti, i parchi, i porti, le marine invernali. La tua è sempre una fotografia onesta e veritiera. Senti di riuscire ad esprimere, con le tue foto paesaggistiche, le tue sensazioni?
5. Parliamo delle street. Ci spieghi le tue tecniche ?
6. Quanto la street è importante per te ? Senti di dover migliorare in questo genere ?
7. Ci vuoi raccontare la tua prima foto ? la conservi ancora ?
8. Quanto è importante per te la condivisione delle tue foto ?
9. Ti piace fotografare da solo o in compagnia ?
10. Grado img.032: ci vuoi raccontare questa foto ?
11. Sei su FotoTue da anni, hai qualche consiglio da darci ?
Ti salutiamo Sergio e ringraziamo per la tua disponibilità.

Klizio

selenina

#2 04/03/2020, 19:03
Punteggio commenti: +289

Permalink

Klizio non poteva descrivere meglio l'uomo e il fotografo Sergio. Mi complimento per la scelta. *bye*

selenina

Max

#3 04/03/2020, 20:01
Punteggio commenti: +101

Permalink

Complimenti Sergio. Ammiro i tuoi scatti e ho molta stima di te da quando ti conobbi su altri forum per la tua gentilezza e il tuo garbo nonchè per ciò che insegni silenziosamente tramite la tua fotografia *bye*

Max

inimis

Staff

#4 04/03/2020, 20:01
Punteggio commenti: +429

Permalink

Grande Sergio tanto che aspettavo la tua nomina meritatissima. E grande Nicola nella presentazione! Lo so che è lunga Sergio, ma armati di pazienza e leggila, ne vale la pena!*bye**bye*

inimis

MauroT

Staff

#5 04/03/2020, 20:31
Punteggio commenti: +18

Permalink

Complimenti Yanez ;)

MauroT

Mynd

Staff

#6 05/03/2020, 12:19
Punteggio commenti: +31

Permalink

Complimenti Sergio...meritatissima nomina la tua... però mi raccomando non fare il furbo a scopiazzare dall'altra tua intervista:);)

Mynd

Yanez

#7 08/03/2020, 19:06
Punteggio commenti: +125

Permalink

Carissimi amici,Nicola,Nina,Max,Simone,Mauro,Mynd e tutti gli altri che mi sono stati vicini con i loro insegnamenti e la loro attenzione su Foto Tue.Mi scuso per il ritardo nel rispondere non dovuto a dimenticanza ma alla incapacità di trovare le parole giuste per esprimere tutta la mia gratitudine e la mia emozione per queste immense gratificazioni che mi avete riservato.Lo scritto di Nicola,che sento condiviso da tutti voi,è per me un dono di importanza vitale anche se molto superiore ai miei meriti.Non trovo le parole,dovrei parlarvi della mia vita ma non lo farò perchè troppo penoso per me e rattristante per voi in un momento dove è l'ultima cosa che serve.Una vita della quale sto anche perdendo i contorni come può capitare ad un naufrago giunto stremato alla riva.Allora parliamo di fotografia.I miei primi scatti li feci con la intoccabile Ferrania Condor di mio padre,prendendola di nascosto per fotografare gli animali dello zoo,avevo circa 10 anni.Fui inquisito ma negai e la "colpa" ricadde su uno zio che era solito fare scherzi,nessuno infatti pensava che quelle foto le avessi fatte io! Il permesso di usare la Condor mi fu accordato in occasione del mio viaggio di nozze in Sicilia.Partii con due rullini:uno a colori ed uno in bn.Conservai il rullino bn per altre occasioni e decisi di caricare quello a colori che non avevo mai sperimentato.Ovviamente montai anche il filtro giallo a corredo della macchina perchè ero convinto servisse per le foto a colori!Esaurito l'unico rullino scattato nei 15 giorni di viaggio lo lasciai a cucinare nel cassetto dell'auto sotto il sole siciliano di luglio.Solo ultimamente,con la tecnica digitale,ho cercato di recuperare qualcosa di quelle allucinanti immagini!Poi per molti anni non fotografai più,non avevo neanche una fotocamera.Passavo avanti ai negozi di fotografia e provavo una grande attrazione per le macchine esposte ma per me anche comperare un rullino sarebbe stata una spesa eccessiva.Poi apparve Lei!Nella vetrina di un vecchio e scalcinato studio fotografico era esposta una macchina a soffietto,coperta di polvere e scolorita dal sole,anche i numeri dei diaframmi non si leggevano più,solo dopo seppi che si trattava della cinese Seagull 203.Provai una attrazione fatale tanto da superare la mia timidezza e chiedere se era in vendita,il fotografo mi disse che era in esposizione ma per 15.000 lire poteva darmela (meno di 10 euro di oggi).I mesi passavano ed io continuavo a sognarla e guardarla ogni volta che passavo di lì.Poi un giorno non la vidi più e provai una stretta al cuore.Tornai a casa e la trovai sul tavolo della cucina:un regalo di mia moglie rinunziando a qualcosa di necessario.Con la punta del compasso riuscii ad incidere i numeri dei diaframmi cancellati,racimolai dal fotografo qualche rullo scaduto da tempo immemorabile e dei liquidi di sviluppo e fissaggio che doveva buttare e cominciò l'avventura!Ora non so quante macchine a pellicola ho,tutte quelle che trovo per pochi euro nei mercatini e mi ricordano quelle desiderate in gioventù;ma la Seagull è l'unica che fa bella mostra nella vetrinetta del salone!Ancora oggi fotografo spesso in analogico per riprovare quelle vecchie emozioni e sentire l'odore dei bagni di sviluppo e fissaggio.Un modo di fotografare che mi costringe a riflettere prima di scattare e scattare con parsimonia anche se ora comperare rullini non è più un problema per me.Le foto di Josef Koudelka sono state le prime che ho visto di un grande fotografo,su una rivista sfogliata dal barbiere.Rimasi affascinato da quel genere,da quel bn,dall'uso del 24mm che consentiva di essere dentro la scena,di far parte della scena.Credo che abbia influenzato molto il mio modo di fotografare con focali corte e sempre a mano libera.La timidezza e le cose della vita mi hanno spinto verso una vita solitaria,come le mie passeggiate fotografiche,da cinquanta anni nessun amico,i luoghi diversi come i tanti spostamenti della mia esistenza,ora Trieste con Napoli nel cuore dove ho vissuto i miei anni felici della prima gioventù.La fotografia,che mi ha aiutato ad uscire da un buco nero orribile e profondo,mi consente di instaurare quei rapporti umani,quel contatto,anche con gli inconsapevoli soggetti delle mie street.Il mio unico modo per rapportarmi con gli altri fino a quando non ho iniziato ad inviare qualche foto a siti come Foto Tue ed accorgermi che esistevo.Amo i luoghi solitari,il mare d'inverno,gli oggetti dimenticati,la foto della giostra solitaria di Grado img.023 ne è un esempio.Non sono in grado di dare consigli a Foto Tue ma solo ringraziamenti per la vita che mi ha ridato. Un forte abbraccio,Sergio.

Yanez

selenina

#8 08/03/2020, 19:53
Punteggio commenti: +289

Permalink

Mi sono commossa. Grazie Sergio per la tua bellezza interiore. Ti ho sempre stimato per questo. Un forte abbraccio.*bye*

selenina

Klizio

#9 08/03/2020, 21:31
Punteggio commenti: +84

Permalink

Parole toccanti, emozionanti. La tua innata nobiltá d'animo è una luce per tutti, specialmente in queste ore nelle quali la "socialità" è gravemente compromessa: tu ci regali invece un momento di grande amicizia e vicinanza. Seppur lontano ... ti sento vicino.
Grazie a te Sergio.

Klizio

-Faby-

#10 08/03/2020, 21:55
Punteggio commenti: +26

Permalink

Ho letto subito la bella intervista scritta da Nico, parole dedicate ad una persona che stimo tantissimo,ma volevo aspettare di leggere te prima di rispondere. Ora l'ho fatto e l'ho fatto emozionatissima e coinvolta, riga dopo riga e parola dopo parola. Che bella persona sei Sergio.Per fortuna si incontrano ancora persone con la tua passione,semplicità e sensibilità.Grazie per averci portato nel tuo mondo .
Un abbraccio

-Faby-

Ferrara.Carlo

Moderatore

#11 08/03/2020, 23:22
Punteggio commenti: +28

Permalink

Wow. Grazie Yanez, parole toccanti. Naturalmente complimenti!!!

Ferrara.Carlo

Max

#12 08/03/2020, 23:48
Punteggio commenti: +101

Permalink

Bellissimo racconto Sergio. Grazie di esistere. Anche se non ti ho mai nemmeno stretto la mano per me sei un prezioso amico *hug*

Max

Yanez

#13 10/03/2020, 08:43
Punteggio commenti: +125

Permalink

Grazie Nina,Nicola,Fabiana,Carlo,Max per le vostre bellissime parole che mi hanno fortemente emozionato.Un grande abbraccio,Sergio.

Yanez

Mynd

Staff

#14 10/03/2020, 18:31
Punteggio commenti: +31

Permalink

Pur volendo non ci si potrebbe neanche più stringere la mano... Quindi un bell'abbraccio virtuale per questo bel racconto intimo e molto toccante... Grande Sergio... e speriamo bene per tutti noi che in questo momento ne abbiamo infinitamente bisogno

Mynd

  Per rispondere esegui il login,  oppure se non sei iscritto iscriviti ora.


Forum di Fototue.it: 2024 discussioni, 27220 messaggi inviati


Torna alla homepage

La redazione informa

Per info puoi contattarci a: info@fototue.it oppure fotoklizio@gmail.com


FPschool



FONTE DI VITA ONLUS

In linea ci sono

Ospiti: 23
Utenti: 0

Archivio
concorsi