Forum

Homepage del forum Fotografia - Generale Come nasce...

Come nasce...

Ferrara.Carlo

Moderatore

#1 10/01/2020, 23:22
Punteggio commenti: +26

Permalink

Foto allegata

Per chi può essere interessato, la genesi di una mia immagine.
L'immagine. La composizione geometrica è dettata dai rettangoli incassati nel bellissimo muro di mattoni a vista. Il personaggio cade nei terzi, ma (nel mio intento) le ombre riequilibrano l'immagine, diventando co-protagoniste. Nel terzo superiore, la chiave di volta, riempie lo spazio, sembrando, al primo impatto visivo, un ragno; assumendo poi la sua reale forma, rimane come elemento di riempimento. La ripetizione delle forme rettangolari, crea uno sfondo che è neutro ma allo stesso tempo presente. Per esperienza maturata, mi trovavo in una condizione di luce molto favorevole per una conversione in bianco e nero.
Per realizzarla ho sovrapposto due immagini, create ad hoc in fase di scatto. Le trovate di seguito, come scattate (solo ridimensionate) . Macchina su cavalletto, in posizione fissa. Sistemazione dei riferimenti per il posizionamento del personaggio nei punti interessati. Come si può vedere ho utilizzato buona parte di una immagine e meno dell'altra, dovendo tagliare il personaggio che crea l'ombra di dx.
L'idea. Un muro che conosco da anni. Mattina presto, la luce dell'alba comincia a disegnare ombre nette e lunghe. Vengo rapito da queste forme e comincio a pensare all'ombra. Forse quella di Peter Pan, quella che non ha; e grazie a questa mancanza, non invecchia. Invece, appena dopo, ragiono nuovamente sulla' ombra, sulla mia. Non si separa mai da me ed io da lei. L'ombra non è forse la proiezione di noi stessi? A volte è più intensa, a volte fievole, a volte lunga, si trasforma a seconda delle superfici dove viene proiettata. Una metafora della vita insomma, non solo una compagna inseparabile. Ed allora, si ci può cercare nella propria ombra?
La cornice. Elemento ricorrente. Il personaggio è all'interno ed è come un quadro in galleria. Ritrae il genere umano ( quanto meno si propone di farlo) , la sua presenza nella natura, come parte di essa. Lo ritrae con i suoi dubbi e le sue incoerenze. Contemporaneamente lo focalizza nella scena, alla ricerca dell'immedesimazione dello spettatore. In modo personale invece rappresenta la mia difficoltà nel prendere determinate decisioni. Mi costringe in un limbo valutativo, in momenti di ponderazione che non trovano vie d'uscita.
Conversione in bianco e nero con Silver Efex Pro.
Grazie per chi ha avuto voglia di arrivare fin qui!

Ferrara.Carlo

Ferrara.Carlo

Moderatore

#2 10/01/2020, 23:23
Punteggio commenti: +26

Permalink

Foto allegata

FOTO 1

Ferrara.Carlo

Ferrara.Carlo

Moderatore

#3 10/01/2020, 23:23
Punteggio commenti: +26

Permalink

Foto allegata

FOTO 2

Ferrara.Carlo

Klizio

Vice Amministratore

#4 11/01/2020, 15:38
Punteggio commenti: +56

Permalink

È molto interessante l'autoanalisi sulla composizione, sugli spazi e forme, che hai proposto.
Leggere una propria foto e avere il coraggio di farlo coram populo può riservare sorprese se non si è sicuri al 100% di ciò che si è fatto.
La tua analisi mi è parsa credibile proprio perchè avevi le idee chiare sin dal primo click.

Klizio

  Per rispondere esegui il login,  oppure se non sei iscritto iscriviti ora.


Forum di Fototue.it: 1990 discussioni, 26979 messaggi inviati


Torna alla homepage

La redazione informa

Per info puoi contattarci a: info@fototue.it oppure fotoklizio@gmail.com


FONTE DI VITA ONLUS

Utente del mese

MauroT
MauroT

In linea ci sono

Ospiti: 21
Utenti: 2

Archivio
concorsi