Foto

Un grafico per Luzio
 Punteggio:Dai prima il tuo voto! 
Login per votare.

Un grafico per Luzio

L'autore della foto è nascosto.
Vota per scoprire chi l'ha scattata!

Inviata in Alternative

Vedi nota

Inviata il 10/11/2015, vista 319 volte.

Laboratorio fotografico:
L'autore autorizza la rielaborazione della foto.

Condividi:  

Commenti

12 commenti

Per inviare un commento esegui il login,  oppure se non sei iscritto iscriviti ora.

autore

#12 del 11/11/2015
Punteggio commenti: +117

...e non hai ancora visto niente... Ciao.

(utente eliminato)

#11 del 11/11/2015

non finisci mai di stupirmi, autore! ;)*bye*

(utente eliminato)

#10 del 11/11/2015

molto interessante........!

selenina

#9 del 10/11/2015
Punteggio commenti: +228

Sono contenta che un mio scatto abbia stimolato Asaiso a produrre questa immagine simpatica ed esplicativa che si è prestata per un confronto utile a tutti. Per questo lo ringrazio.

selenina

maurizio1953

#8 del 10/11/2015
Punteggio commenti: +2

e nel caso mio che sto fuori da tutto ?:D:D

maurizio1953

Luzio

#7 del 10/11/2015
Punteggio commenti: +51

Pura e costruttiva discussione fotografica anche d aparte mia. Se sembro accalorato è solo perchè parlo di cose che mi piacciono, e perchè sono un istintivo. Ma la mia è solo voglia di confronto e scambio di idee. Che tralaltro trovo sia uno dei migliori modi per crescere. Quindi, tutto ok ;). Però dai, un posticino a Beppe troviamoglielo, no? :D:D:D

Luzio

Giuseppe Soffritti

#6 del 10/11/2015
Punteggio commenti: +87

Si Asa, capisco bene... ;););)*bye*

Giuseppe Soffritti

autore

#5 del 10/11/2015
Punteggio commenti: +117

Ma sì, Luzio ho fatto solo un giochino (anche un po' infantile) giusto per spiegarmi meglio. Comunque sono d'accordo su quello che dici, basta capirsi. Beppe: non posso, si tratta di un giochino assolutamente privato, da inghiottire prima di essere catturati.

Luzio

#4 del 10/11/2015
Punteggio commenti: +51

Un altra cosa. Tu dici "Ecco perché ti ho scritto che non ti basterebbero tremila parole, proprio perché non c’è peggior cieco di chi non vuol vedere". E ti sbagli, è proprioperchè ho guardato bene l'immagine e, secondo me, tutto quel nero così esagerato non aggiungeva ne toglieva nulla ala foto, che ho comemntato così. Se lo avessi trovato funzionale al messaggio certo non avrei scritto quello che ho scritto. Inltre scrivi: "Era un invito a andare oltre allo scatto", bè io invece invito anche a fare l'inverso. Non è che qualsiasi sia la foto che si fa, solo perchè ci ho aggiunto 3 righe di commento, che tralaltro, quasi sempre, sono aggiunte dopo (perchè non credo che l'autrice al momento dello scatto le pensava) diventa bella. Guardiamo anche a come è fatta. Se io sto suonando con il piano le quattro stqgioni di Vivaldi, ma sono incapace a suonare, la gente si tappa comunque le orecchie :):):)

Luzio

Giuseppe Soffritti

#3 del 10/11/2015
Punteggio commenti: +87

Mi piace il tuo grafico Asa... e a me dove mi collochi? :D:D:D... buona giornata. *bye*

Giuseppe Soffritti

Luzio

#2 del 10/11/2015
Punteggio commenti: +51

Ma non è detto che non si possa fare una foto concettualmente valida, supportata da una tecnica all'altezza. Io ho replicato all'autrice che se la veggetazione fosse stata più leggibile, non avrebbe assolutamente sminuito la foto. Così io vedo solo un mucchio di nero che è, secondo me, brutto da vedere, per cui, pur capendo il messaggio della foto, per me, resta brutta lo stesso. Anzi, mi va a svilire anche il messaggio. Per il resto, il tuo grafico, perdona, ma lascia un pò il tempo che trova. Non è che bisogna fare per forza foto che "dicano qualcosa", che abbiano un significato profondo o chissà quale simbologia. Anche perchè, nel 90% dei casi, tali foto, se non supportate dalla didascalia, non le capirebbe nessuno. Una foto dovrebbe esprimere senza parole, ma questo quasi mai succede. Comunque, si può anche concepire la foto come un semplce divertimento, come la ricerca di creare belle immagini, senza che, per forza, debbano esprimere chissà quale alto concetto. Per farti un esempio con un altro campo a me caro, il cinema, è come quelle persone che dicono che i film di Kieślowski, o di Buñuel, sono capolavori, mentre magari i film di Peter Jackson o altri che fanno fantascenza e simili, sono cretinate. No, ognuno nella sua categoria è un bel film, basta solo non essere limitati e non farei gli snobb intellettuali con la puzza sotto il naso. In conclusone cosa ti devo dire, a me piacciono le cose fatte bene, se una foto, pur con un alto contenuto, è fatta male, resta una brutta immagine. Buona luce a tutti *bye*;)

Luzio

autore

#1 del 10/11/2015
Punteggio commenti: +117

Come ti ho promesso nello spazio riservato a una nota Autrice di FT, rispondo alla tua domanda proponendo questo semplice grafico che mi facilita. Si tratta di un giochino semplice semplice. Ho riportato sulle ascisse la tecnica fotografica media di un determinato utente e sulle ordinate il contenuto concettuale della media delle sue foto. Ognuno di noi, con il suo personalissimo giudizio, può divertirsi a collocare sul piano questo o quell’utente in base ai valori che gli attribuisce. Per essere più chiaro ho riportato il posizionamento (secondo il mio giudizio, naturalmente) di quattro utenti Asaiso, Luzio, Elle (cui chiedo scusa per approfittare della sua notorietà;) e L’Autrice. Gli altri li ho posti a casaccio tanto per dare l’idea di varie collocazioni possibili. Asasiso = scarsissima tecnica, bassa concettualità Elle= tecnica rilevante, concettualità rilevante Luzio= tecnica rilevante, concettualità medio bassa Autrice= tecnica medio bassa, concettualità molto rilevante. Ogni mia valutazione è ovviamente personale e discutibilissima, meno che sulla molto rilevante concettualità dell’Autrice. Basta guardare la sua galleria per vedere come la fotografia non venga quasi mai considerata come fine ma quasi sempre come mezzo per trasferire un concetto che, solitamente, è anche chiaramente espresso. E vengo quindi alla risposta. Quando un’immagine ha determinate caratteristiche di contenuto, può essere sicuramente criticata (ci mancherebbe) anche da punto di vista tecnico, ma bisognerebbe fare un piccolo sforzo per entrare nello specifico. Ombre chiuse, dici, è verissimo, ma non ti passa per la testa che il concetto espresso esigesse ombre chiuse, o addirittura neri cupi? L’Autrice te lo ha ben espresso: "@Luzio, aprile e leggerai tutto ciò che c'è da leggere…”. Era un invito a andare oltre allo scatto, a entrare col cuore e con la mente nell’immagine. La tua risposta è stata "Non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire” Ecco perché ti ho scritto che non ti basterebbero tremila parole, proprio perché non c’è peggior cieco di chi non vuol vedere.


Guarda le migliori foto  |  Torna alla homepage

La redazione informa

BUTTERFLY ONLUS

Utente del mese

delama
delama

In linea ci sono

Ospiti: 13
Utenti: 0

Archivio
concorsi