Foto

Pyramides calcaires
 Punteggio:Dai prima il tuo voto! 
Login per votare.

Pyramides calcaires

L'autore della foto è nascosto.
Vota per scoprire chi l'ha scattata!

Inviata in Montagna

Sullo sfondo le piramidi calcaree della val Veny in Val d'Aosta. Davanti ad esse i due rami dl ghiacciaio del Miage.

Inviata il 09/07/2015, vista 378 volte.

Dati tecnici:
NIKON E800
Apertura: f/10.4
Esposizione: 10/1353 sec.
Lunghezza focale: 13.7 mm
ISO: 100

Laboratorio fotografico:
L'autore autorizza la rielaborazione della foto.

Condividi:  

Commenti

19 commenti

Per inviare un commento esegui il login,  oppure se non sei iscritto iscriviti ora.

(utente eliminato)

#19 del 13/07/2015

bellissimo panorama, Asa.... e quoto in toto ciò che hai detto/scritto.....*bye*

autore

#18 del 12/07/2015
Punteggio commenti: +117

Ini, ti ringrazio per il passaggio e per la domanda che mi rivolgi. Quel cielo io lo vedo così. Come tu sai ognuno interpreta la fotografia secondo la sua personale visione. Io la interpreto come mezzo per esprimere qualcosa di mio. So bene che non è "fotografia" nell'accezione ufficiale del termine e so anche che sto qui abbastanza impropriamente, ma non saprei dove altro pubblicare.

inimis

#17 del 12/07/2015
Punteggio commenti: +291

Gran bei posti, ma perchè la texture? Mi sembra che tolga e non aggiunga *bye**bye*


L'autore della foto ha dato un +1 a questo commento

inimis

autore

#16 del 09/07/2015
Punteggio commenti: +117

Grazie a tutti!

Yanez

#15 del 09/07/2015
Punteggio commenti: +102

Bella immagine ottimamente composta e dalla grande profondità.Purtroppo quel cielo malconcio ha rovinato un po' lo scatto.:)*bye*

Yanez

SPARTA

#14 del 09/07/2015
Punteggio commenti: +21

*clap**clap**clap**clap*cartolina

SPARTA

autore

#13 del 09/07/2015
Punteggio commenti: +117

Hai ragione, era meglio fotomanipolazione. Le mie foto le metto quasi tutte lì. Ma la montagna ha un certo potere su di me...

(utente eliminato)

#12 del 09/07/2015

Rispetto le tue scelte, però la foto è stata messa in montagna quindi in quanto paesaggio per i miei gusti avrei preferito un cielo reale. :)

autore

#11 del 09/07/2015
Punteggio commenti: +117

wolf: è una mia mania fondere texture improbabili...

(utente eliminato)

#10 del 09/07/2015

Io non capisco come possa essere uscito un cielo così e comunque non è in linea con la buona qualità del resto dell'immagine.

(utente eliminato)

#9 del 09/07/2015

no Asa, nel vallone ci sono arrivato da La Thuile in macchina, e' da li che e' iniziata la mia faticosa salita.

autore

#8 del 09/07/2015
Punteggio commenti: +117

Comunque se eri arrivato dal vallone di Chavannes ti eri già fatta una signora scarpinata prima di mont Fortin!

(utente eliminato)

#7 del 09/07/2015

beh ! Asa, Prima ho ingigantito per protagonismo eccessivo il mio sforzo per salire al Mont Fortin, non sono 3500 ma 2750 metri. Ci sono arrivato dal vallone di Chavannes e senza nozioni ho iniziato a salire verso dx in solitaria (eh eh !) Vedevo una sommita', ma arrivandoci, si vedeva in lontananza un'altra sommita'. Per farla breve, dopo cento sommita', con la lingua fuori mezzo metro e dopo una pastiglietta di coramina, sono arrivato, trovando una mucca che mi ha guardato con aria compassionevole come solo le mucche sanno guardarti. Per vedere il lago del Miage, mi sono sdraiato per terra, perché il dislivello di circa 600-700 metri e' veramente da brividi. Che bel ricordo Asa che hai risvegliato !!!

Giuseppe Soffritti

#6 del 09/07/2015
Punteggio commenti: +87

Le simpatiche canaglie :D:D:D... ;)*bye*

Giuseppe Soffritti

autore

#5 del 09/07/2015
Punteggio commenti: +117

Grazie anche a beppe e sele: la nostra compagnia di giro dà ancora spettacolo, venghino, signori, venghino...

autore

#4 del 09/07/2015
Punteggio commenti: +117

Grazie Marv. Conosco bene mont Fortin e le cime circostanti. Sarà una banalità, ma per me è uno dei posti più belli d'Italia. Ai piedi delle piramidi, dopo il rifugio Elisabetta ci sono casematte e filo spinato della seconda guerra mondiale. Secoli fa, ho trascinato la famiglia, con il bimbo piccolo, a fare un giro completo intorno a queste due speroni... Venivo seguito in uno sconsolato e arrendevole silenzio fin quando l'imponenza della vista sui due versanti italiano e francese non ha cancellato la fatica facendo sorridere di gioia la famigliola. Poi tutti giù nella piana morenica del Combal a mettere il piede sinistro nell'acqua gelida del ghiacciaio della Lex Blanche (che vale come la monetina di Trevi) e anche perché una polenta concia non si può far attendere troppo...

selenina

#3 del 09/07/2015
Punteggio commenti: +228

Bellissimo e ottimo scatto. Il taglio verticale gli conferisce profondità e ci conduce dalle pecorelle fino al cielo in modo leggibile ovunque.*bye*

selenina

(utente eliminato)

#2 del 09/07/2015

entusiasmo alle stelle per me questa foto !!!!! E' bellissima e mi ha ricordato una delle piu' belle escursioni (alla mia portata). Ho ancora negli occhi il lago del Miage piccolo come un nichelino, visto dal Mont Fortin, 3500 mt. Poi all'indomani una indimenticabile visita al lago, anche se un po' pericolosetto per il ghiaccio che ogni tanto se ne stacca un pezzo. Grazie Asa, e' la piu' bella foto che potevi inviare.

Giuseppe Soffritti

#1 del 09/07/2015
Punteggio commenti: +87

Ottima in tutto, descrizione compresa... ;)*bye*

Giuseppe Soffritti


Guarda le migliori foto  |  Torna alla homepage

La redazione informa

BUTTERFLY ONLUS

Utente del mese

delama
delama

In linea ci sono

Ospiti: 21
Utenti: 0

Archivio
concorsi