Foto

qualcosa mi dice che il mio futuro non.., di Giovanni Torresan
Nella categoria Angolo della critica è vietato votare.

qualcosa mi dice che il mio futuro non..

di Giovanni Torresan, in  Angolo della critica

qualcosa mi dice che il mio futuro non sarà così semplice.

Inviata il 21/05/2015, vista 378 volte.

Dati tecnici:
NIKON CORPORATION NIKON D300
Apertura: f/8
Esposizione: 1/160 sec.
Lunghezza focale: 56 mm
ISO: 200

Laboratorio fotografico:
L'autore non autorizza la rielaborazione della foto.

Condividi:  

Commenti

15 commenti

Per inviare un commento esegui il login,  oppure se non sei iscritto iscriviti ora.

autore

#15 del 28/05/2015

Grazie scintilla per il passaggio, mi dai modo di ribadire un concetto espresso già nel forum (quello che scriverò non è rivolto a te in particolare ma in generale a tutti gli utenti): giustamente tu hai espresso la tua opinione perché la foto è inserita nell'angolo della critica, postare in questa sezione da il diritto a chi critica di esprimere il proprio pensiero e chi si espone il dovere di accettare, personalmente credo che le critiche e i voti non servono a nessuno, posto in questa categoria perché così almeno evito i voti e spero che la sezione "angolo della critica si evolva in qualcosa di più costruttivo, tipo "domande e risposte", molto meglio per una crescita personale e comune. Immagino quindi per un momento che le tue critiche si trasformino in domande per poter rispondere; prima risposta: si l'orizzonte pende, pende a sx, il mio ripartire sarà più difficoltoso perché in salita (mi rifaccio al fatto che le foto in occidente vanno lette da sx verso dx). seconda risposta: forse la persona la dovevo togliere del tutto, l'ho inserita per facilitare la lettura, perché è chiaro che io ci sono anche se non compaio (ogni immagine è la visione di chi fotografa). terza risposta: non mi potevo mettere più basso la mura di recinzione diventava troppo invadente quarta risposta: se utilizzavo un diaframma aperto avrei sfuocato il primo piano, rendendo la vegetazione una massa uniforme e indefinita, un ipotetico futuro semmai è l'orizzonte a risultare nebuloso, quindi lo sbaglio è il punto di fuoco, avrei dovuto sfuocare il terzo superiore. quinta risposta: so benissimo come si fa un bianco e nero e se guardi le poche foto nel mio profilo vedrai che solo questa è una scala di grigio (se leggi la risposta antecedente l'ho anche dichiarato). Vorrei terminare con una battuta se me lo permetti, durante un convegno di fotografia l'organizzatore dice a Henri Cartier Bresson: signor Bresson venga che le presento Ansel Adams, Bresson guarda l'organizzatore e gli risponde; non stringo la mano a chi produce cartoline, chissà cosa avrebbe detto se al posto di Adams ci fosse stato Fontana, ovviamente sto scherzando stimo moltissimo Fontana anche se il colore in fotografia non è la cosa che preferisco. Sono a disposizione per qualsiasi altra domanda. Buona giornata a tutti. Giovanni

(utente eliminato)

#14 del 28/05/2015

Questo sì, che si chiama commentare............ *acept**acept**acept*

scintilla

#13 del 28/05/2015
Punteggio commenti: +15

Ciao govannone, Come cerco di fare spesso, prima di “buttarmi” nella critica dello scatto singolo, mi avventuro nella visione della galleria personale; questo mi da modo di capire se la foto che presenti è un genere “occasionale” oppure che persegui come tuo percorso. Purtroppo le foto non sono molte, ma di getto, ti vedo (vedo dai tuoi scatti) più una ricerca del dettaglio che non una paesaggistica. Fatta questa premessa cerco di analizzare lo scatto in sè, ragionando dal punto di vista tecnico/compositivo e da quello più prettamente personale. In linea generale potrei dire che l’ orizzonte (o comunque l’ orizzontalità della foto) non è dritto. Si nota dalla città in lontananza, che “pende” leggermente a sx (guardando lo scatto). Comprendo che lo scatto non voglia essere una semplice rappresentazione del paesaggio, ma che voglia esprimere anche un concetto o una emozione (veicolata anche dal titolo), ma la cura dei dettagli tecnici è parte integrante dell’ emozione stessa. Se parliamo del rapporto emotività/tecnica anche la figura, dalla quale lo spettatore dovrebbe trarre la conclusione dello sguardo al futuro, è compositivamente troppo poco presente, relegata in basso, quasi accessoria. Personalmente non riesco a vedere un “futuro non semplice”. Perdonerai la battuta, ma potrebbe non essere semplice tornare in città, perché non passano più autobus. Sono sicuro che il tuo intento era più profondo, voleva essere la rappresentazione dell’ incertezza umana nel suo destino. Per questo, forse, cambiare il punto di ripresa ti avrebbe agevolato nell’ intento. Un po’ più alle spalle della figura, un po’ più in basso (per sfruttare le magnifiche nuvole, “tagliando” la città;) e magari con un diaframma più aperto per sfocare la prima collinetta e staccare la figura dallo sfondo. Come sostiene il grande Franco Fontana, servono pochi elementi per dare grandi emozioni. Vorrei fare un’ ultima considerazione sul BN. Io sono un fervente sostenitore del BN che per me deve essere letterale ovvero Bianco e Nero. Una scala di grigi non è un BN. Non ritengo corretto far ricadere il senso di incertezza anche sulla scala di grigi. La foto è il presente e l’ autore (a mio parere) deve fare delle scelte concrete ed attuali. Non è pensabile che il futuro sia incerto solo perché non ho saputo/voluto scegliere come contrastare il BN (operazione comunque non semplice, dato che la luce non era il massimo). Mi sono permesso questa serie di considerazioni, poiché trovo la tua foto nell’ “angolo della critica” e presumo quindi tu voglia sapere cosa pensano gli spettatori del tuo scatto. Tutto ciò che ho scritto ricade, naturalmente e comunque, nella mia personale visione. Grazie.

scintilla

autore

#12 del 22/05/2015

Ho preso una stampante tutta mia e spero di stampare anche per altri fotografi, ma ti scrivo in privato. Grazie

MacLeod

#11 del 22/05/2015
Punteggio commenti: +54

Autore, userai un laboratorio di tua fiducia per la stampa o hai a disposizione una stampante tua?? Se puoi darci notizie ne sarei riconoscente...la cosa mi interessa molto. Magari anche sul forum o in privato !;);););)

MacLeod

(utente eliminato)

#10 del 22/05/2015

Sei una persona profonda, Giovanni. Ti ammiro molto e faccio il tifo per te. Go! *flower*

autore

#9 del 22/05/2015

Nella mia vita sono ripartito da punto zero più volte, anche se sono caduto più volte in diverse situazioni, ho sempre avuto la voglia di rialzarmi e ripartire. Non ho mai scelto la strada più facile per ripartire ma quella che più sento e sentivo mia, non ho mai pensato che sarebbe stato semplice (la vegetazione copre la maggior parte del mio sguardo), ma nemmeno non ho mai pensato che non sarò in grado di portare a termine il mio progetto (la foto è più una scala di grigi che un bianco e nero e come dice giustamente nisa2.0 la post rende la foto abbastanza tranquillizzante). Da molti mesi sto studiando la stampa fine-art utilizzando le più preziose carte di stampa, ho investito a livello economico molto di più di quello che potevo e immaginavo di spendere, però ora sono pronto per lanciarmi in questa nuova sfida. Quindi anche se la vista non ha tutta la profondità a disposizione io sono pronto anche se non sarà semplice. Grazie a tutti per il passaggio.

(utente eliminato)

#8 del 22/05/2015

Non posso che ringraziarti per avermi stimolato anche nella (difficile) arte dell'interpretazione di scatti altrui (a volte mi è difficile farlo con i miei, pensa....!)... ma vorrei che si esprimesse l'autore, ora... Intanto: *flower*!

MacLeod

#7 del 22/05/2015
Punteggio commenti: +54

Nisa !!! Perfetto !!! Ecco un' analisi interessante e ben congeniata su quello che esprime la foto. Questo dovrebbero fare tutti gli utenti prima di commentare. Cercare il significato nello scatto.

MacLeod

simbhad

#6 del 21/05/2015
Punteggio commenti: +21

Foto gradevole e ben equilibrata e, per me, neanche foriera di chissà quali difficoltà future: c'e una luce che ammorbidisce il tutto. Buona serata.;)*bye*

simbhad

(utente eliminato)

#5 del 21/05/2015

molte grazie.... davvero! Allora: a me questa foto comunica un turbinio di sensazioni: lo sguardo (e il pensiero) mi parte dal ragazzo, che pensa.... Sta appoggiato, e tutto sommato l'immagine è tranquillizzante.... di fronte a lui tanto verde, presumo, che però lui (l'autore) vede in grigio/nero.... e in lontananza un agglomerato: la frenesia del mondo. Ce la può fare, ad arrivare..... e i nuvoloni minacciosi lo spronano a muoversi, però.... perchè ogni futuro, anche il pià avverso, merita di essere affrontato con quella grinta che io chiamo "tigna"....! :) :) come sono andata? *flower*

MacLeod

#4 del 21/05/2015
Punteggio commenti: +54

nisa puoi esprimere il tuo parere tranquillamente, una foto si commenta sul lato tecnico ma anche sul lato comunicativo. L'autore, che tecnicamente è più che capace, potrebbe essere interessato ai commenti più generalizzati in modo da affinare la sua conoscenza tecnica al fine di raggiungere migliori risultati comunicativi !;);)

MacLeod

(utente eliminato)

#3 del 21/05/2015

ops..scusate, non mi ero accorta, che era in questa sezione, la foto.... Di solito evito, per lasciare spazio a chi se lo può permettere, di criticare... *acept* ;)*bye*

(utente eliminato)

#2 del 21/05/2015

e molto bello anche il commento del Mac! Complimenti (a tutti due!) *bye*

MacLeod

#1 del 21/05/2015
Punteggio commenti: +54

La foto è bella e ben fatta, le tonalità grige predominano su tutte e forse rende ..cupo il futuro ! Purtroppo, parere personale, la vegetazione copre un pò troppo la visuale della zona urbana, non saprei se questo può togliere spazio o respiro alla scena, mi sarebbe piaciuto un orizzonte più aperto, per una speranza di un miglior futuro, lontano nel tempo, ma ugualmente migliore... Comunque uno scatto molto bello !;);)

MacLeod


Guarda le migliori foto  |  Torna alla homepage

La redazione informa

BUTTERFLY ONLUS

Utente del mese

delama
delama

In linea ci sono

Ospiti: 16
Utenti: 0

Archivio
concorsi